Background Image

Casa D'artista

 

La Casa Vacanze Uroboros, inaugura l’inizio di un percorso di bellezza costituito dalle “case d’artista” che coinvolgerà le strutture alberghiere del Consorzio, installata sul prospetto principale della con vari rimandi anche all’interno, trova ospitalità l’opera mitologica di Gandolfo Gabriele David (con la collaborazione di Giuseppe Siragusa e Daniele DL), Uroboros, di cui artista dice “Apparentemente immobile, ma in eterno movimento, rappresenta l'energia universale che si consuma e si rinnova di continuo, la natura ciclica delle cose che ricominciano dall'inizio dopo aver raggiunto la propria fine. Simboleggia quindi l'unità, la totalità del tutto, l'infinito, l'eternità, il tempo ciclico, l'eterno ritorno, l'immortalità e la perfezione".

“L’Uroboros, serpente cosmico, è un’immagine dinamica, la cui circolarità è quella ricorrente negli archetipi e in quei simboli che esprimono l’idea di un tempo ciclico e non lineare. Eterno movimento, concreta successione del tempo e delle cose che ricominciano dall'inizio dopo aver raggiunto la propria fine. Esso simboleggia quindi l'unità, la totalità del tutto, l'infinito, l'eternità, il ritorno e l'immortalità.

L’opera risponde a una precisa indicazione della committenza sul rapporto uomo e natura e sulla pressante necessità di ricostruire un dialogo con essa. Tematiche care all’autore il quale ha rielaborato immagini arcaiche attraverso opere di land/urban art attivate dalla partecipazione del pubblico e della comunità con cui venivano realizzate; l’impianto formale e l’indagine sui simboli è una costante che trova però per la prima volta in Uroboros un approccio scultoreo/installativo. La sequenza di figure, nel suo snodarsi lungo la facciata, ha un impianto processionale che culmina in una figura geometrica circolare. Uno sguardo più attento scompone l’immagine serpentina in suggestioni di esseri viventi, non specie raffigurate e specifiche, ma la loro essenza volatile, terrestre, rettile, marina e anfibia. La mente corre subito ad alcune raffigurazioni orientali, dove il cerchio di base viene cesellato da fitte decorazioni simboliche e floreali, o alla ricchezza figurativa degli altari di pane delle festività tradizionali siciliane spesso investigate dall’autore.
L’Uroboros è un’immagine di celebrazione della vita, con tutti i suoi cicli fatti di nascita e morte, trasformazione e continuità, che trova nella facciata della casa a Tusa, un atto d’amore verso la propria terra.”

 

Di quest’opera in ceramica maiolicata il prof. Paolo Di Vita scrive: “in questa interpretazione artistica di Uroboros la natura si rigenera. Varie specie di animali si danno appuntamento sulla facciata della casa per formare il cerchio di una festosa processione”.

 

Opera realizzata con la collaborazione di:

Proprietà: Carmela Minnella

Progetto: arch. Giuseppe Siragusa

Opera d’arte: Gandolfo Gabriele David

Ceramiche artistiche: Ceramiche Valdemone S. Stefano di Camastra

Sistemi informativi: Stamperia Regionale Braille

Sistemi di purificazione alcalinazione e ionizzazione acque: H20 System

Arredi d’arte: Idea Legno

Tecnologie domotiche: BTicino

·     Consulenze sistemi eco-intelligenti: - CIRIAS (Centro Interdipartimentale di Ricerche in Ingegneria dell’Automazione e dei Sistemi dell’Università degli Studi di Palermo)

 

·     Bticino (Catania)

Stampa Email